Contenuti

Calcolo della redditività del dropshipping nel 2024

Il dropshipping è un modello di business che consente di vendere prodotti o articoli senza possedere uno stock o un magazzino. È il modello di business preferito da molti imprenditori per la sua facilità e per il modo in cui funziona. Il dropshipper cerca un prodotto vincente sul sito di un fornitore o sui marketplace. Una volta trovato il prodotto ideale, lo mette in vendita sul proprio sito e stabilisce il prezzo di vendita.

I clienti accedono al suo sito web vedendo annunci promozionali, blog, pubblicità e così via. Effettueranno un ordine e un pagamento sul sito web. È qui che entra in gioco il vostro lavoro. Sulla base delle informazioni fornite dal cliente, effettuerete un ordine al vostro fornitore a un prezzo inferiore. Il fornitore, a sua volta, spedirà il prodotto direttamente al cliente per vostro conto. 

Tuttavia, quando si avvia un'attività di dropshipping, è necessario effettuare una serie di calcoli per garantire la massima redditività. A tal fine, in questo articolo condivideremo con voi alcune strategie efficaci per calcolare e ottimizzare la redditività del dropshipping.

Continuate a leggere per non perdere nessuno dei nostri consigli.

I vantaggi del dropshipping

Come già sapete, il dropshipping offre molti vantaggi. Ecco un elenco di alcuni di essi:

Costi di avviamento inferiori

Il vantaggio del dropshipping è che non avete bisogno di un enorme flusso di cassa da investire immediatamente in azioni. Tutto ciò di cui avete bisogno è una buona strategia di marketing che vi aiuti a investire il capitale nelle fonti giuste.

Inoltre, non è necessario possedere un magazzino o un deposito. Non dovete nemmeno gestire altri carichi di lavoro come l'imballaggio, l'etichettatura, la spedizione, ecc. Inoltre, si riduce il rischio di spendere capitali per prodotti invenduti e di aprire un negozio in outsourcing.

Processo semplice

Il dropshipping è un processo abbastanza semplice e facile da avviare. Ci sono alcuni aspetti che non dovete gestire nell'attività di dropshipping. Questi includono la gestione dei prodotti, la proprietà delle scorte, la gestione dell'imballaggio, dell'etichettatura, della spedizione, dello stoccaggio, ecc. Come vedete, metà del carico di lavoro è già stato tolto dalle vostre spalle. E tutto ciò che dovete gestire è la ricerca di prodotti vincenti, le vendite e il marketing del vostro negozio online.

Prodotti generali

Con il dropship, non siete limitati a un certo numero di prodotti o articoli. Al contrario, siete aperti a una gamma più ampia di opportunità di acquisto di prodotti. Inoltre, potete cercare i prodotti di tendenza che i fornitori hanno in magazzino e venderli sul vostro sito web.

Flessibilità

Con il dropshipping avete anche una certa flessibilità a determinate condizioni. Ciò significa che potete accedere e gestire la vostra attività da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Inoltre, potete vendere una varietà di prodotti in base alle preferenze del mercato.

Gestione delle scorte

I dropshipper sono liberi di gestire e manipolare alcuni elementi. Non devono perdere tempo a monitorare i livelli delle scorte, le spedizioni, ecc. In effetti, il dropshipping elimina la necessità di mantenere scorte fisiche e riduce anche le spese generali che i rivenditori fisici devono affrontare.

Quali sono i fattori da prendere in considerazione per calcolare la redditività del dropshipping?

Negli ultimi anni, il dropshipping ha suscitato un crescente interesse per la sua apparente semplicità. Tuttavia, il successo di questa attività dipende in larga misura da una gestione finanziaria efficace. Per calcolare la redditività o il roa della vostra attività di dropshipping, è indispensabile esaminare attentamente i due elementi chiave seguenti:

Costi operativi

I costi operativi sono uno dei primi fattori da prendere in considerazione quando si calcola la redditività del dropshipping. Essi comprendono anche due fattori importanti:

  • Costi di stoccaggio e spedizione

Uno dei principali vantaggi del dropshipping è che non è necessario immagazzinare la merce. Tuttavia, lo stoccaggio e la spedizione dei prodotti comportano comunque dei costi. Questi includono i costi di stoccaggio in magazzino, i costi di spedizione e i costi di gestione dei resi. Una valutazione accurata di questi costi è essenziale per determinare il margine di profitto netto.

  • Commissioni di transazione e di elaborazione dei pagamenti

Le transazioni online comportano inevitabilmente dei costi. Dalle piattaforme di pagamento alle commissioni bancarie, ogni transazione genera costi. Questi costi devono essere presi in considerazione per un calcolo accurato della redditività. Se ignorate questi costi, il vostro margine di profitto può ridursi rapidamente e incidere sulla redditività finanziaria della vostra attività di dropshipping.

Margini di profitto

Anche i margini di profitto sono un elemento importante da prendere in considerazione per calcolare la redditività del dropshipping. Tra i margini di profitto, abbiamo anche due criteri importanti da prendere in considerazione:

  • Calcolo dei margini di profitto lordo

È essenziale calcolare i margini di profitto lordo per valutare la redditività della vostra attività di dropshipping. Ciò significa sottrarre il costo di acquisto dei prodotti dal prezzo di vendita. Questi margini lordi forniscono una panoramica della salute finanziaria complessiva del modello. Inoltre, un'analisi regolare di questi margini è essenziale per adeguare i prezzi di vendita, ottimizzare i costi e massimizzare la redditività.

  • Impatto di sconti e promozioni sui margini di profitto

Sconti e promozioni sono strumenti potenti per attirare i clienti, ma il loro impatto sui margini di profitto deve essere valutato attentamente. Le promozioni possono stimolare le vendite, ma se non sono gestite in modo oculato possono ridurre i margini a un livello non redditizio. Un'analisi approfondita della redditività di sconti e promozioni può aiutare a determinare il loro reale impatto sui profitti.

Ora che conoscete gli elementi importanti da prendere in considerazione per calcolare la redditività del dropshipping, analizziamo le diverse formule coinvolte nel processo di calcolo.

Come si calcola la redditività del dropshipping?

In questa sezione esamineremo i vari passaggi e le formule che vi aiuteranno a calcolare rapidamente la redditività della vostra attività di dropshipping. 

Calcolo delle vendite

  • Volume di vendita mensile stimato

Il volume di vendita mensile rappresenta la quantità totale di prodotti che si prevede di vendere in un mese. È fondamentale stimare questo valore in base alla domanda del mercato e alle vostre capacità logistiche. Per rendere i calcoli più comprensibili, ipotizziamo, ad esempio, che si preveda di vendere 100 prodotti al mese.

Formula :

  Volume di vendite mensili = Numero di prodotti venduti al mese

  • Calcolo del prezzo medio di vendita per prodotto

Il prezzo medio di vendita per prodotto rappresenta l'importo medio richiesto per ogni articolo venduto. Questo prezzo dovrebbe basarsi sul vostro fatturato totale e sul volume di vendite mensile. Ad esempio, se il vostro fatturato mensile è di 10.000 euro e vendete 100 prodotti, il prezzo medio di vendita per prodotto sarà di 100 euro.

Formula : 

Prezzo medio di vendita per prodotto = Vendite mensili / Volume di vendite mensili

Calcolo dei costi operativi

  • Costi mensili stimati di spedizione e stoccaggio

Come già detto, le spese di spedizione comprendono i costi di invio dei prodotti ai clienti. Le spese di magazzino, invece, coprono i costi di stoccaggio delle merci. Per calcolare i costi operativi, ipotizziamo che le spese di spedizione siano di 500 euro e quelle di magazzino di 200 euro, per cui il totale dei costi sarebbe di 700 euro.

Formula : 

Spese di spedizione e stoccaggio mensili = Spese di spedizione mensili + Spese di stoccaggio mensili

  • Calcolo dei costi di elaborazione delle transazioni e dei pagamenti mensili

In generale, le commissioni di transazione comprendono i costi associati all'elaborazione dei pagamenti, compresi i costi fissi e una percentuale del fatturato. Ad esempio, consideriamo una commissione di transazione percentuale del 3% e una commissione fissa di 50 euro

I costi di transazione per un fatturato di 10.000 euro sarebbero in questo caso di 350 euro

Formula :

Costi di transazione mensili = (Percentuale dei costi di transazione X Fatturato mensile) + Costi fissi mensili

Infine, il costo operativo totale è la somma dei "costi mensili di spedizione e stoccaggio " e dei "costi mensili di transazione ". Tenendo conto delle cifre di cui sopra, abbiamo : 

Costi totali di gestione = 700 euro + 350 euro = 1050 euro

Una volta calcolati i costi operativi, il passo successivo consiste nel calcolare il margine di profitto netto. Nella prossima sezione vedremo le formule necessarie per calcolare il margine di profitto netto.

Calcolo dei margini di profitto netto

  • Deduzione dei costi operativi dalle vendite

Il profitto lordo è la differenza tra le vendite totali e i costi operativi. Fornisce una misura approssimativa della redditività della vostra attività di dropshipping. Se il fatturato è di 10.000 euro e i costi operativi di 1.050 euro, l'utile lordo sarà di 8.950 euro.

Formula : 

Profitto lordo = Vendite mensili - Costi operativi mensili

  • Calcolo della percentuale del margine di profitto netto

La percentuale del margine di profitto netto indica la percentuale delle vendite che rappresenta effettivamente il profitto netto dell'azienda. Ad esempio, se utilizziamo i dati precedenti, il margine di profitto netto sarebbe (8.950 euro / 10.000 euro) X 100 = 89,5%.

Formula : 

Margine di profitto netto percentuale = (profitto lordo / vendite mensili) X 100

Come potete analizzare la redditività della vostra attività di dropshipping nel 2024?

Ora che sapete come calcolare la redditività della vostra attività di dropshipping, vi mostreremo alcune strategie per analizzare la vostra redditività in modo da prendere le decisioni migliori. 

Interpretazione dei risultati

L'analisi della redditività del dropshipping si basa su diversi indicatori finanziari che forniscono informazioni cruciali per valutare la salute finanziaria della vostra attività. I risultati ottenuti dai calcoli di cui sopra forniscono una solida base per interpretare le prestazioni della vostra attività di dropshipping.

Fatturato: se, dopo il calcolo, si ottiene un fatturato elevato, questo indica una forte attività commerciale. Tuttavia, è fondamentale capire se questo volume di vendite si traduce in una redditività soddisfacente.

Costi operativi: la stima accurata dei costi, come quelli di spedizione, stoccaggio e transazione, è essenziale. Una gestione efficace di questi costi contribuisce direttamente al miglioramento della redditività.

Profitto lordo: il profitto lordo rappresenta il margine di profitto lordo prima della deduzione dei costi operativi. Un valore positivo è auspicabile, in quanto indica che l'azienda genera più reddito di quanto costa.

Margine di profitto netto: questa percentuale esprime la redditività netta dopo aver dedotto tutti i costi operativi. Un margine di profitto netto elevato è segno di una solida redditività.

Confronto con altri modelli di e-commerce

La redditività del dropshipping può essere ulteriormente valutata confrontandola con altri modelli di e-commerce. Ogni modello ha i suoi vantaggi e svantaggi e il confronto aiuta a determinare se il dropshipping è la scelta più redditizia per la vostra attività.

  • Dropshipping vs. e-commerce tradizionale

Il dropshipping elimina la necessità di stoccaggio e di gestione delle scorte, riducendo così i costi di magazzino. Tuttavia, il dropshipping può comportare costi di spedizione più elevati, poiché ogni prodotto viene spedito singolarmente.

  • Dropshipping vs. produzione propria (prodotti fatti in casa)

Realizzare i propri prodotti consente di avere un controllo totale sulla qualità e sulla personalizzazione. Tuttavia, ciò comporta costi di produzione più elevati. Il dropshipping, invece, consente di vendere prodotti senza alcun investimento iniziale nella produzione, ma la qualità dipende dal fornitore scelto.

  • Dropshipping vs. modello di abbonamento 

I modelli di abbonamento offrono una fonte di reddito regolare, ma possono richiedere maggiori sforzi di fidelizzazione dei clienti. Il dropshipping si concentra sulle vendite una tantum, offrendo flessibilità ma richiedendo l'acquisizione costante di nuovi clienti.

Consigli per massimizzare la redditività del dropshipping 

Ora che avete determinato il vostro margine di profitto per il dropshipping, dovrete trovare il modo di migliorarlo, che siate soddisfatti o meno. Perché più alto è il margine, meglio è! Ecco quindi 3 consigli per aumentare il vostro margine e la vostra redditività.

1. Trovare un fornitore con un buon prezzo 

Se siete agli inizi, dovreste cercare un fornitore che offra prezzi ragionevoli per evitare futuri aumenti dei costi. Se i vostri clienti sono sensibili ai prezzi, assicuratevi di ottenere preventivi da diversi fornitori prima di effettuare un ordine che offra il miglior rapporto qualità-prezzo. In questo modo potrete capire meglio il prezzo generale del mercato per determinati prodotti. 

Poi, siate onesti e diretti con i potenziali fornitori riguardo alla fascia di prezzo che state cercando. Tuttavia, evitate di contrattare su un prezzo troppo basso, perché potreste finire per scambiare il prezzo con la qualità del prodotto. Tutti sanno che i prodotti di scarsa qualità allontanano i clienti. 

Se vi piace il dropshipping su AliExpress o Zendrop, vi consigliamo Minea per aiutarvi a trovare prodotti vincenti e fornitori affidabili. Lo strumento dispone anche di una funzione che consente di trovare un gran numero di fornitori su AliExpress utilizzando l'immagine del prodotto vincente. 

Se avete impostato il vostro negozio dropshipping su Shopify, Minea vi rende ancora più facile importare i prodotti. Con un solo clic, potete importare tutti i vostri prodotti direttamente nel vostro negozio, aggiungendo un tocco personale. Potete modificare la meta-descrizione chiedendo all'IA di scrivere una descrizione in base ai vostri criteri.

2. Monitorare costantemente gli indicatori chiave

All'inizio, tenere traccia del margine di profitto del dropshipping può sembrare difficile. Tuttavia, una volta che avrete in mano i vostri margini netti e lordi, sarete in grado di monitorare molti aspetti della vostra attività di dropshipping.

Assicuratevi quindi di monitorare costantemente le statistiche sul vostro margine di profitto. Questo vi aiuterà ad adattarvi ai cambiamenti di un mercato specifico, a massimizzare la vostra strategia di prezzo e a monitorare attivamente i costi di gestione.

Nel complesso, questa routine vi aiuterà a tenere sotto controllo il vostro sviluppo e a valutare le prestazioni della vostra attività di dropshipping.

3. Up-selling e cross-selling

Infine, l'up-selling o il cross-selling dei prodotti è una delle tecniche più efficaci per aumentare i margini di profitto. Si tratta di strategie di vendita volte a convincere i clienti a spendere di più acquistando prodotti aggiuntivi o correlati. Per aumentare il valore medio del carrello, potete aggiungere ai vostri prodotti esistenti dei componenti aggiuntivi di qualità superiore.

Ad esempio, un piccolo modulo aggiuntivo potrebbe aiutarvi ad aumentare i vostri margini. Prendiamo l'esempio di un negozio Etsy che vende cover per telefoni. Oltre alle cover personalizzate, offre anche maniglie per il telefono, porta-telefono, porta-telefono personalizzati, ecc. per aumentare le vendite e le entrate.

Fornendo questi prodotti aggiuntivi è possibile aumentare il valore medio dell'ordine e quindi il margine di profitto del dropshipping.

Conclusione

Il calcolo del margine di profitto dell'attività di dropshipping può sembrare all'inizio un'impresa eccessiva. Ma una volta misurati i margini netti e lordi utilizzando la formula del margine di profitto, avrete la possibilità di monitorare molti aspetti della vostra attività di dropshipping. Infine, è possibile monitorare metriche importanti come il valore medio degli ordini, i tassi di conversione e altre spese per ottimizzare la propria strategia e aumentare le vendite del proprio negozio online.

Domande frequenti

Qual è un buon margine di profitto per il dropshipping?

Il margine di profitto medio del dropshipping è compreso tra il 15% e il 20%. Tuttavia, questo margine può variare notevolmente a seconda delle nicchie di dropshipping scelte e del costo medio dei prodotti. Cercate di ottenere un margine di profitto superiore al 20% per sfruttare al meglio i migliori prodotti in dropshipping che vendete.

Come posso sapere quanto guadagna un negozio dropshipping?

Si chiama Store Intelligence. Con questa funzione, potete inserire l'URL di un negozio dropshipping e vi mostrerà molti dati, tra cui il traffico mensile, il prezzo medio dei prodotti, gli ordini mensili e le entrate mensili.

Qual è il budget migliore per iniziare il dropshipping?

Con tutti gli strumenti e le risorse per il dropshipping disponibili online, non servono molti soldi per avviare un'attività di successo. Sebbene in alcuni casi possano bastare pochi dollari per avviare il negozio e costruire una base di clienti in modo organico, circa 100 dollari possono bastare per iniziare.

Lanciare prodotti vincenti in 3 clic

Scoprite i prodotti vincenti in vendita oggi.

Prova gratuita

I nostri annunci gratuiti

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro adspy Tiktok

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro Facebook adspy

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro Pinterest adspy

1 prodotto vincente ogni giorno.
Seguici!