Brand dropshipping: come iniziare nel 2023?
Contenuti

Brand dropshipping: come iniziare nel 2023?

Il dropshipping di marchi è un modo per prosperare e distinguersi nel settore altamente competitivo del dropshipping. Sappiamo tutti quanto le persone apprezzino marchi popolari come Adidas, Nike, Apple e Samsung. In effetti, più un marchio offre valore ai suoi clienti, più diventa forte, aumentando la fedeltà dei consumatori.

Se volete influenzare il mercato con il vostro marchio, è il momento di pensare alla possibilità di creare il vostro marchio in dropshipping. In realtà, creare un marchio è abbastanza semplice se si hanno le conoscenze e gli strumenti giusti. Questo articolo illustra i vantaggi unici di un negozio di dropshipping con marchio e spiega come creare il vostro marchio da zero. Ecco come fare.

Che cos'è il dropshipping di marca?

Il dropshipping di marca significa gestire un'attività di dropshipping che ha una propria identità e si differenzia da altri negozi e prodotti. Il dropshipping di marca può anche significare la vendita di prodotti di marche affidabili nei nostri negozi dropshipping.

Nel dropshipping di prodotti di marca, è essenziale ottenere l'autorizzazione dei proprietari del marchio. Tuttavia, molti proprietari di marchi sono riluttanti a collaborare con i dropshipper, poiché non vogliono perdere il controllo della loro qualità e dei loro processi unici. Pertanto, è sempre meglio creare il proprio marchio attraverso il dropshipping e differenziarsi comunicando con il proprio pubblico di riferimento. Vediamo i vantaggi di questo modello commerciale.

Quali sono i vantaggi del dropshipping di marca?

Ecco alcuni dei principali vantaggi del dropshipping di marca:

  • Clienti fedeli
  • Meno ritorni
  • Vantaggio competitivo
  • Margini di profitto più elevati
  • Costruire la propria reputazione

Secondo uno studio di smallbiztrends, il 71% dei consumatori preferisce acquistare da aziende che rispettano i loro valori. I valori e le convinzioni dei clienti giocano quindi un ruolo importante nella percezione del marchio e nelle decisioni di acquisto.

Infatti, il dropshipping di marca, a differenza del dropshipping tradizionale, vi permette di dare ai vostri clienti una possibilità, un motivo per tornare. Per non parlare del vantaggio competitivo che offre rispetto agli altri negozi una volta che si è riusciti a far conoscere il proprio marchio.

Inoltre, potete vendere i vostri prodotti con margini molto più alti rispetto agli altri dropshipper. Potete sfruttare questa opportunità anche se siete interessati al dropshipping di marca. Tuttavia, prima di saltare sul carro, ricordate di non consegnare prodotti protetti da copyright, perché potreste avere problemi legali.

Come posso iniziare a vendere in dropshipping il mio marchio?

Con tanti vantaggi, il dropshipping di marca è un modello redditizio. Ma come si fa a iniziare? La risposta è quella di dare un marchio al vostro prodotto o al vostro negozio. Il branding consiste nel creare un'identità unica che vi distingua dagli altri negozi e dia ai potenziali clienti un buon motivo per fare affari con voi. Ecco alcuni passi da seguire per costruire il vostro marchio:

  • Vendere una nicchia specifica
  • Prodotti/imballaggi a marchio privato
  • Immagini uniche del negozio
  • Servizio clienti personalizzato

Anche se ci sono molti strumenti disponibili per aiutarvi a creare il vostro marchio dropshipping, non tutti sono utili. Solo l'utilizzo degli strumenti giusti aumenterà le possibilità di distinguersi e di creare un marchio unico.

Come faccio a creare un marchio in dropshipping e a gestire il mio negozio?

Creare un buon marchio può essere un lavoro duro. Ma la buona notizia è che potete fare molto lavoro da soli, senza assumere un designer o lanciare una costosa campagna pubblicitaria. Ecco 13 passi per creare e gestire un negozio dropshipping che rispecchi il vostro marchio:

Passo 1: identificare una nicchia

Identificare una nicchia 

Il primo passo per creare un marchio è trovare una nicchia. In questo modo potrete rivolgervi a un pubblico specifico i cui interessi sono in linea con le vostre offerte. In questo modo identificherete un'esigenza non ancora soddisfatta, che vi aiuterà a far crescere la vostra attività.

Per questo motivo, per trovare la propria nicchia è necessario effettuare una ricerca di prodotti. Per facilitare questo processo, Minea dispone di diverse risorse, come una pagina del blog, una pagina di supporto e uno strumento completo di ricerca dei prodotti. Attraverso queste risorse, è possibile apprendere le strategie per trovare le nicchie di dropshipping più calde tra milioni di prodotti.

Fase 2: Scegliere i prodotti

Una volta individuata una nicchia, è il momento di scegliere i prodotti che si vogliono vendere nel proprio negozio. È essenziale scegliere una selezione organizzata di prodotti della stessa nicchia. In questo modo si evita che i clienti siano sopraffatti dalla scelta.
Inoltre, quando si aggiungono prodotti di una particolare nicchia, si possono facilmente testare i prodotti. In questo modo, potrete verificare se i prodotti funzionano bene per il vostro pubblico di riferimento. Se i prodotti hanno successo, potete continuare ad aggiungerli. 

Tuttavia, se i prodotti non si vendono bene, potete sostituirli con prodotti di un'altra nicchia che vi daranno maggiori profitti. Inoltre, nella scelta dei prodotti, dovreste cercare quelli che hanno ricevuto recensioni positive, in quanto hanno un alto potenziale di vendita. In breve, ricercare e testare i prodotti è la chiave del successo.

Fortunatamente, Minea può aiutarvi a gestire l'intero processo con un solo clic. Si tratta infatti di uno strumento all-in-one che vi aiuta a individuare il prodotto vincente grazie alle sue numerose funzioni. In questa guida"Trovare un prodotto vincente con lo strumento di spionaggio pubblicitario di Minea" potete vedere in dettaglio come utilizzare questo strumento.

Fase 3: scrivere lo slogan del marchio

Scrivere un buon slogan può essere un processo creativo e strategico. Ecco alcuni passi per aiutarvi a scrivere lo slogan del vostro marchio:

  • Capire il vostro marchio: iniziate con un'analisi approfondita del vostro marchio, della sua identità, dei suoi valori e del suo posizionamento sul mercato. Comprendete anche il vostro pubblico di riferimento e cosa lo motiva.
  • Identificare l'obiettivo dello slogan: stabilire quale messaggio o emozione si vuole trasmettere attraverso lo slogan. Potrebbe trattarsi di aumentare la consapevolezza del marchio o di creare un legame emotivo con i clienti.
  • Siate concisi e memorabili: un buon slogan è breve, facile da ricordare e da pronunciare. Cercate quindi di utilizzare parole potenti ed evocative che catturino l'essenza del vostro marchio.
  • Essere chiari e distintivi: il vostro slogan deve essere chiaro nel suo messaggio e distintivo rispetto ai vostri concorrenti. Deve riflettere ciò che vi rende unici e diversi.
  • Utilizzare tecniche retoriche: sperimentare tecniche retoriche come la rima, l'allitterazione, i giochi di parole o l'uso di figure retoriche. Questo renderà il vostro slogan più accattivante e memorabile.
  • Test e perfezionamento: testate il vostro slogan con il pubblico di riferimento e raccogliete le sue reazioni. Se necessario, apportate modifiche per ottimizzare l'impatto e la risonanza del vostro slogan.
  • Assicuratevi che sia rilevante a lungo termine: un buon slogan dovrebbe avere una lunga durata ed essere adattabile all'evoluzione del vostro marchio. Assicuratevi che rimanga pertinente e coerente con il vostro marchio nel tempo.

Seguendo questi passaggi e mettendo a frutto la vostra creatività, potrete scrivere un potente slogan per il vostro marchio. 

Passo 4: Scegliere il logo del negozio

Come già sapete, i migliori negozi di dropshipping con marchio hanno un logo che li distingue dagli altri. Infatti, un logo simboleggia il vostro negozio e ricorda ai vostri clienti cosa rappresenta il marchio. Poiché il logo viene utilizzato sui prodotti e sulle confezioni, deve avere un aspetto professionale. Con Canva, ad esempio, è possibile creare un logo di qualità in tempi brevissimi.

Per creare un logo su Canva, seguite questi semplici passaggi:

  1. Accedete al vostro account Canva o createne uno gratuitamente.
  2. Cliccare su"Crea un design" e scegliere"Logo" tra le opzioni disponibili.
  3. Utilizzate la barra di ricerca per trovare elementi come icone, forme e caratteri che corrispondono alla vostra visione del logo.
  4. Trascinate gli elementi sulla tela del vostro logo.
  5. Personalizzate i colori, le dimensioni e il layout degli elementi utilizzando gli strumenti di Canva.
  6. Aggiungete il testo selezionando lo strumento"Testo" e digitando lo slogan o il nome della vostra azienda.
  7. Una volta che siete soddisfatti del vostro logo, fate clic su"Download" e scegliete il formato di file desiderato.

Non dimenticate di giocare con i diversi layout di pagina e le combinazioni di elementi per trovare quello che si adatta alle dimensioni del testo e al posizionamento degli elementi per ottenere un risultato attraente e accattivante.

Fase 5: scegliere un fornitore 

Scegliere un fornitore

Una volta creato un ottimo logo, è fondamentale trovare un fornitore eccellente per l'approvvigionamento dei prodotti. Dopo tutto, la vostra attività di dropshipping dipende da prodotti di qualità per mantenere l'immagine del vostro marchio. Per questo motivo, ecco alcune delle qualità di un ottimo fornitore di dropshipping:

  • Etichette private/confezioni personalizzate
  • Fornisce un'immagine di marca per il prodotto
  • Tempi di consegna rapidi
  • Prodotti di qualità

Più caratteristiche ha un fornitore, meglio è per il nostro business. Per saperne di più, analizziamo le caratteristiche del marchio privato. In sostanza, un fornitore di marchi privati produce o si rifornisce di prodotti secondo le specifiche e il marchio del cliente. Inoltre, spedisce questi prodotti con un imballaggio personalizzato in base alle vostre istruzioni e ai vostri messaggi personalizzati.

Per facilitarvi le cose, abbiamo fatto una ricerca preliminare sui migliori fornitori. Non esitate quindi a leggere questa guida ai "fornitori di dropshipping di marca".

Fase 6: Scegliere un canale di vendita

Scegliere un canale di vendita

Una volta scelto un fornitore affidabile, è il momento di scegliere un canale di vendita. Esistono due tipi principali di canali di vendita: i marketplace e le piattaforme di e-commerce.
I marketplace sono piattaforme per acquistare e vendere con un pubblico già esistente. Le piattaforme di e-commerce personalizzabili, invece, possono aiutarvi a far crescere la vostra attività più velocemente e ad aumentare le vendite grazie a funzioni più personalizzate.

Poiché state costruendo un marchio, i canali di vendita personalizzabili come Wix e Shopify sono tra le opzioni migliori. Vi permettono di progettare un sito web e un'interfaccia unici che completano il vostro marchio. Allo stesso modo, Amazon ed eBay possono svolgere un lavoro simile, poiché il branding va oltre la semplice progettazione di un sito web fantastico.

eBay e Amazon vi permettono di creare una vetrina con design unici per vendere i vostri prodotti. Per saperne di più sulle piattaforme di dropshipping che potete utilizzare per il vostro negozio, date un'occhiata alle Migliori piattaforme di e-commerce del 2023.

Fase 7: selezionare il software di automazione

Sapete tutti che la ricerca manuale di prodotti, l'importazione di prodotti e l'evasione degli ordini richiedono molto tempo e fatica. Il passo successivo è quindi quello di automatizzare il vostro negozio di marca utilizzando un software di automazione dropshipping e liberarvi di questo noioso lavoro manuale.

Oltre a farvi risparmiare tempo, il software di automazione vi aiuta a soddisfare le aspettative dei vostri clienti, fornendo loro servizi di qualità. In quest'ottica, una delle migliori soluzioni software di automazione sul mercato è AutoDS. Questa soluzione unica nel suo genere offre molte funzionalità, come l'importazione dei prodotti, l'evasione degli ordini, il monitoraggio delle scorte e dei prezzi e molto altro ancora.
Potete scoprire altri strumenti in questa guida"13 migliori strumenti di automazione per il Dropshipping nel 2023".

Passo 8: Importare i prodotti

L'ottava fase consiste nell'importare i prodotti con titoli, descrizioni, specifiche e immagini ottimizzate nei vostri negozi dropshipping. È possibile farlo in due modi: manualmente e automaticamente.
L'importazione manuale dei prodotti richiede in media 20 minuti per prodotto. A questo ritmo, importare centinaia o migliaia di prodotti richiederà un'enorme quantità di tempo. L'utilizzo di un metodo automatico per risparmiare tempo risolve questo problema, importando i prodotti in modo rapido e automatico.

Dal momento che state creando un'immagine di marca, è anche essenziale modificare le descrizioni e le immagini dei prodotti in modo che riflettano la vostra immagine di marca.

Fase 9: Personalizzare il negozio

Ora che la vostra attività di dropshipping è integrata con un software automatizzato, potete dimenticarvi delle attività ripetitive e noiose. Concentratevi invece sul rendere il vostro sito di vendita più attraente per i vostri clienti.
A tal fine, dovete implementare le immagini del vostro marchio in tutto il vostro negozio. Temi complementari, pagine di prodotto accattivanti e la perfetta collocazione del logo sono tutti esempi di una perfetta grafica del marchio.

Piattaforme come Wix e Shopify offrono ampie possibilità di personalizzazione per creare un tema e un design straordinari. Ecco i passaggi da seguire per personalizzare il vostro negozio Shopify:

  1. Scegliere il nome della società
  2. Creare un logo unico per il negozio
  3. Selezionare un tema per il negozio Shopify
  4. Creare una pagina di prodotto Shopify attraente

Se si tratta di un negozio di abbigliamento in dropshipping con marchio, quando si personalizzano le immagini è necessario iniziare con la scelta di un nome aziendale appropriato. Questo passo è fondamentale, perché il nome dell'azienda è una delle prime cose che i clienti notano. Inoltre, il nome dell'azienda può anche far parte del logo del negozio.

Fase 10: Commercializzazione dei prodotti e del negozio

Una volta lanciato il vostro negozio, potete iniziare immediatamente a commercializzare i vostri prodotti di marca per generare traffico. Tra i diversi metodi di marketing, alcuni dei più utili per Shopify sono: 

  • Annunci su Facebook, 
  • Influence marketing,
  • Campagne di e-mail marketing.

D'altra parte, il marketing su eBay è leggermente diverso da quello su un negozio Shopify o Wix. Infatti, esistono due metodi diversi per il marketing su eBay: gli Annunci Sponsorizzati Standard e gli eBay PPC (Annunci Sponsorizzati in Primo Piano).
In generale, sia che si venda su eBay che su Shopify/Wix, esistono diverse strategie di marketing per promuovere il proprio marchio presso i clienti. Quando vendete i vostri prodotti, dovreste cercare di sviluppare una strategia di marketing che sia in linea con i valori del vostro marchio.

Ad esempio, potete includere la storia e lo slogan del vostro marchio nella vostra campagna pubblicitaria su Facebook. Questo aiuterà il vostro marchio ad acquisire credibilità nel tempo e a sviluppare il vostro business.

Fase 11: Elaborazione degli ordini

Una volta che il vostro negozio è stato lanciato sul mercato, inevitabilmente arriveranno degli ordini, il che significa che dovrete evaderli andando sul sito web del fornitore ed effettuando gli ordini per i vostri clienti. Anche in questo caso, esistono due modi per elaborare gli ordini: l'evasione manuale e l'evasione automatica. 

L'evasione manuale comporta l'accesso al sito web del fornitore per ogni ordine, la compilazione dei dati del cliente e l'invio dell'ordine. Tuttavia, con uno strumento di automazione come DSers, potete risparmiare tempo sostituendo questo noioso processo. Inoltre, è possibile elaborare ordini in blocco, automatizzare gli ordini, monitorare gli aggiornamenti e gestire i resi.

Oltre ad automatizzare gli ordini, questo servizio invia anche messaggi automatici personalizzati. Dopo tutto, è necessario rimanere in contatto con i clienti durante l'intero processo di acquisto.
Comunicando costantemente con loro, dimostrate che ci tenete a loro. Potete scrivere manualmente i messaggi ai vostri clienti dopo ogni fase, come la consegna dell'ordine, ma potete anche utilizzare la funzione di messaggio automatico.

Fase 12: offrire un servizio clienti personalizzato

Un servizio clienti personalizzato non si limita a gestire questioni come la consegna e i resi. Si tratta anche di un follow-up personalizzato e su misura per ogni cliente.
Allo stesso modo, qualsiasi problema si presenti deve essere risolto rapidamente. Per ribadire che comunicare con i clienti fa capire loro che ci si prende cura di loro. E non dimentichiamo che la comunicazione deve riflettere l'immagine e i valori del vostro marchio.

I dropshipper eBay, ad esempio, possono utilizzare la funzione di gestione dell'assistenza clienti eBay su AutoDS, che gestisce tutte le richieste dei clienti da un'unica pagina.

Fase 13: Monitoraggio del successo

Il passo finale consiste nel monitorare, migliorare e iniziare a far crescere la vostra attività di dropshipping. Per essere chiari, è necessario rimuovere i prodotti che ricevono molti resi, che sono mal valutati e che sono troppo lenti.

Inoltre, aggiungete costantemente nuovi prodotti alla vostra nicchia per aumentare le vendite, poiché i clienti fedeli sono sempre alla ricerca di nuovi prodotti. Quando un prodotto viene venduto, aggiungete altri prodotti simili per moltiplicare le vendite, continuando a testare altri prodotti.
Soprattutto, assicuratevi di rimanere fedeli al vostro marchio in tutti gli aspetti, rimanendo sempre impegnati con il vostro pubblico.

E' possibile dare un marchio a un negozio dropshipping esistente?

Il branding di un negozio dropshipping esistente è possibile ed è uguale alla creazione di un nuovo negozio. Non dimenticate di personalizzare il design e di aggiungere temi e loghi al vostro negozio dropshipping esistente. La cosa più importante è far capire ai clienti perché il vostro marchio è diverso.

Inoltre, avete il privilegio di conoscere i gusti dei vostri clienti attuali. Le loro reazioni vi diranno le loro preferenze, che si riveleranno preziose. Nello sviluppo del vostro marchio, dovete tenere conto di questi indizi e rispondere alle loro esigenze per soddisfarle.

Il dropshipping di marca è legale?

Il dropshipping di marchi è perfettamente legale se si seguono le regole e i regolamenti. Ecco alcune regole da seguire sempre:

  • Evitare i prodotti protetti da copyright.
  • Astenersi dalla vendita di prodotti vietati come tabacco, alcol e armi. 
  • Seguire le norme e i regolamenti in vigore nel proprio Paese.

Infine, per sapere quali marchi sono protetti da copyright, consultate la guida VeRO di eBay. Evitate i problemi di copyright quando fate dropshipping su eBay, Shopify e altri canali di vendita.

Conclusione 

Avviate il vostro negozio dropshipping di marca e offrite ai clienti qualcosa in più. Se siete autentici in ciò che siete, se avete integrità in ciò che fate e se avete un modo convincente di promuovere prodotti di alta qualità, non c'è possibilità di fallimento.

Inoltre, il successo è imminente grazie a diversi approcci volti a commercializzare i prodotti in modo più efficace. In ogni caso, ricordate che il successo è possibile solo con la perseveranza e la pazienza, quindi non lasciate nulla di intentato quando mettete in pratica i passaggi.

Domande frequenti 

Che cos'è il dropshipping di marca?

Il dropshipping di marca consente a un negozio online di associare la propria identità di marca unica ai prodotti venduti da un'azienda terza.

Il dropshipping di marca vale la pena?

Il tasso di crescita annuale del dropshipping di marca è stimato al 32% dal 2021 al 2026. Un altro rapporto di Grand View Research offre cifre simili, indicando che il dropshipping crescerà costantemente a un tasso del 28,8% fino al 2025.

È possibile acquistare marchi in dropship sui marketplace? 

Sì, è possibile. Tuttavia, quando si tratta di nomi di marchi, marchi di fabbrica e proprietà intellettuale (IP), non è sempre così semplice come si potrebbe pensare, dato che la vendita in dropshipping è tecnicamente legale.

Come funziona il dropshipping di marca?

Il dropshipping di marca funziona consentendo a un negozio online di utilizzare la propria identità di marca per vendere prodotti forniti da aziende terze. Quando un cliente effettua un ordine presso il negozio, questo trasmette i dettagli al suo fornitore, che poi spedisce la merce direttamente al cliente. In questo modo, il negozio evita di gestire le scorte e le spedizioni, concentrandosi invece sulla promozione e sulla gestione del proprio marchio.

Lanciare prodotti vincenti in 3 clic

Scoprite i prodotti vincenti in vendita oggi.

Prova gratuita

I nostri annunci gratuiti

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro adspy Tiktok

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro Facebook adspy

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro Pinterest adspy

1 prodotto vincente ogni giorno.
Seguici!