Il margine da realizzare sul prodotto in dropshipping
Contenuti

Il margine da realizzare sul prodotto in dropshipping

Lo sviluppo del commercio elettronico dà costantemente origine a nuovi concetti, come il dropshipping. Questa pratica non richiede grandi investimenti. Inoltre, ha il vantaggio di non richiedere consegne, logistica e magazzino. Con tutti questi vantaggi, quale margine di guadagno si può ottenere su ogni prodotto?

Dropshipping: quale margine?

Come in tutti i settori di attività, è essenziale saperne di più su cosa sia un margine. È l'unico modo per conoscere la redditività di una determinata attività. Questo vi permetterà di determinare rapidamente se l'attività è in deficit o in profitto. Si tratta di un indicatore chiave che consente di stabilire la posizione di un'azienda rispetto a quella dei concorrenti. Se avete intenzione di lanciare un progetto su larga scala, è un elemento essenziale per realizzare uno studio di mercato e un business plan. In linea di principio, il margine commerciale viene utilizzato nel processo di acquisto e vendita.

Per sviluppare un'attività, conoscere e anticipare il calcolo del margine è un passo fondamentale. Permette di determinare il prezzo finale di tutti i prodotti in dropshipping. Il calcolo del margine aiuta a :

  • La definizione del prezzo di rivendita
  • Adattare la strategia di marketing e di vendita
  • Creare un'attività sul mercato
  • Realizzare un profitto sulle vendite
  • Conoscenza del punto di pareggio

Calcolo del margine di dropshipping: elementi da considerare

Per calcolare il margine di guadagno, è necessario tenere conto del prezzo di acquisto, del prezzo di vendita e del budget pubblicitario. Per ottenere traffico online, è necessario uno sforzo supplementare. È necessario prevedere un budget per la pubblicità e la comunicazione. Questo vi permette di avere successo nella vendita di prodotti specifici. Di solito si tratta di referral pagati o di commissioni per l'inserimento di prodotti in mercati specifici. Si tratta di riferimenti reali per le vendite online.

Nonostante ciò, questo calcolo richiede una particolare precisione, tenendo conto di altri elementi.

I costi del sito

Senza un sito di e-commerce, le vendite online o il dropshipping non sono fattibili. Prima di tutto, è necessario creare il proprio negozio online per poter accedere alle attività di dropshipping. Non bisogna quindi prendere alla leggera l'investimento per la sua progettazione. Potete quindi renderlo redditizio attraverso le vendite. Questo dovrebbe rientrare nel calcolo del margine.

Costi fiscali

In qualità di trader online, la dichiarazione del vostro reddito deve essere presa in considerazione nel calcolo del margine.

Spese bancarie

Quando riuscite a vendere, la vostra banca addebiterà le commissioni sulle transazioni. La tariffa varia da un'organizzazione all'altra.

Altri costi

Questo dipende dal settore di attività, come l'affitto dell'ufficio, l'elettricità, le comunicazioni e le commissioni da parte di fornitori di servizi esterni. Alcuni dropshipper preferiscono addirittura fare scorte di determinati prodotti.

Il metodo di calcolo del margine dropshipping

Il metodo di calcolo del margine è simile a quello utilizzato nel commercio elettronico tradizionale. Il margine lordo si ottiene deducendo il costo di acquisto al netto dell'IVA e il costo di acquisizione al netto dell'IVA dal prezzo di rivendita al netto dell'IVA. Tuttavia, il costo di acquisto è il prezzo di acquisto di un prodotto da fornitori come Aliexpress. Per quanto riguarda il costo di acquisizione, esso corrisponde ai vari costi necessari per attirare i clienti nel vostro negozio online in dropshipping. Può includere la pubblicità, l'acquisto di belle foto, le commissioni dai marketplace, la gestione del sito e i fornitori di servizi esterni.

È essenziale notare che i marketplace sono una vera opportunità per i negozi online in dropshipping. Vi permette di beneficiare di una grande visibilità sul web. Inoltre, è necessario implementare un'eccellente strategia commerciale. Tuttavia, è necessario fare molta attenzione alle commissioni. Questo è il motivo principale per calcolare il margine in base al costo di acquisizione.

L'illustrazione e alcuni consigli per i vostri margini di dropshipping

Potreste voler iniziare a fare dropshipping e il margine su un prodotto viene calcolato come segue. Il vostro fornitore vi offre un prodotto che costa 5 euro, questo è il vostro prezzo di acquisto. Tuttavia, si vuole fissare il prezzo di vendita a 20 euro. Dovete spendere 6 euro per l'acquisto del prodotto. In questo caso, qual è il vostro margine nel dropshipping?

20 € - 5 € - 6 € = 9 €

In questo caso, il vostro margine sul prodotto venduto è di 9 euro. Tuttavia, molti dropshipper commettono l'errore di dimenticare che ci sono altri costi da dedurre. Questi includono gli investimenti iniziali, le spese mensili e annuali. Molti prendono alla leggera gli oneri fiscali da pagare sul proprio fatturato annuo. Lo stesso vale per il vostro status di microimprenditori, per il quale dovrete pagare il 13% del vostro fatturato mensile.

Conclusione

Nel dropshipping non esiste una regola fissa per il ricarico. Spesso le spese totali variano tra il 40% e il 50% del prezzo di acquisto. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione i criteri di cui sopra. In alternativa, contattate Minea se cercate un'assistenza professionale per migliorare la sostenibilità e la redditività.

Lanciare prodotti vincenti in 3 clic

Scoprite i prodotti vincenti in vendita oggi.

Prova gratuita

I nostri annunci gratuiti

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro adspy Tiktok

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro Facebook adspy

  • Trova i prodotti vincenti sul nostro Pinterest adspy

1 prodotto vincente ogni giorno.
Seguici!